Ministero della pubblica amministrazione

logo del miur

 

Un momento di forte emozione è stato vissuto oggi 23 novembre 2023 presso il Palazzo della Cultura. In occasione del prossimo 25 novembre, “Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne”, è stata messa in scena una intensa drammatizzazione teatrale conclusiva del progetto “Alzati, reagisci!”,curato delle animatrici scolastico-culturali della sezione Teatrale e Pari Opportunità del Comune di Catania, acui hanno partecipato alcune classi della scuola secondaria di I grado del nostro istituto.

 

 

Un importante e intenso momento di accoglienza è stato oggi rivolto ai nuovi alunni delle classi prime di scuola secondaria di I grado nel cortile della scuola. Al suono della campanella, radunatisi in cortile con i loro nuovi insegnanti, sono stati accolti da un affettuoso e insolito saluto di benvenuto, rivolto loro dagli alunni delle classi seconde e terze, attraverso la realizzazione di un coloratissimo cartellone, caratterizzato da disegni e parole legate all’accoglienza: amicizia, sostegno, collaborazione, condivisione, unione, affetto, simpatia, cuore, bontà sono solo alcune delle tante e che, a nome di tutti i partecipanti, è stato illustrato dall’alunno Margarone Giuseppe, frequentante la classe terza. La Dirigente scolastica ha rivolto ai “nuovi” alunni e alle loro famiglie l’augurio di un buon percorso scolastico, fatto di fiducia nella scuola, nei docenti, fatto di corresponsabilità e collaborazione tra la scuola e la famiglia, poiché l’obiettivo che accomuna queste due istituzioni è la crescita sana e completa dei loro ragazzi, che saranno gli uomini e le donne di domani.

Anche la baby sindaco Naomi Bruno ha accolto i nuovi alunni con un discorso semplice ma pregnante ed affettuoso, attraverso cui ha voluto rassicurare e confortare i nuovi compagni ed ha augurato loro un sereno nuovo anno scolastico pieno di soddisfazioni e di allegria.

Benvenuti, ragazzi e Buon anno scolastico a tutti voi

prof.ssa Renata Spina

 

  • 1
  • 1a
  • 2
  • 3
  • 6
  • 7
  • 8
  • WhatsApp_Image_2023-09-15_at_184852
  • WhatsApp_Image_2023-09-15_at_184854

 

Lunedì 15 maggio il neo sindaco dell’I.C. “G. Deledda”, Naomi Bruno, accompagnato dal vicesindaco Luisa Scammacca e dal presidente del Consiglio Irene Anfuso, ha partecipato al Convegno regionale dei “Consigli comunali dei ragazzi” e dei baby sindaci che si è tenuto nell’auditorium “Nelson Mandela” di Misterbianco, in occasione dell’anniversario dello Statuto siciliano e del trentennale della costituzione del primo Consiglio comunale dei ragazzi. Alla manifestazione, presentata da Ruggero Sardo, hanno preso parte diverse autorità tra le quali i sindaci di Motta Sant’Anastasia, Anastasio Carrà e di Misterbianco Marco Corsaro. l’assessore M. Virgillito, il presidente del Consiglio Comunale di Misterbianco L. Ceglie, il vicepresidente della Regione Luca Sammartino, l’assessore regionale Elena Pagana, ex amministratori forze dell’ordine. Per Naomi, che per la prima volta ha indossato la fascia tricolore, Luisa, Irene e tutti gli altri ragazzi intervenuti, l’evento è stato un importante momento di riflessione sui valori della Costituzione sui quali si è soffermata la prof.ssa Ida Nicotra, docente di Diritto costituzionale dell’Università di Catania, esortando i baby sindaci ad impegnarsi quotidianamente per il rispetto delle regole e a “piantare il seme del fare e dell’essere concreti” trasformando in fatti l’amore per la propria terra.  L’intervento del preside Adernò, le esperienze di diversi baby sindaci ed ex baby sindaci siciliani, seguite dall’inno siciliano scritto da Vincenzo Spampinato, presente all’iniziativa, ed eseguito dagli alunni della scuola D’Annunzio di Motta S. Anastasia hanno chiuso la manifestazione.

prof.ssa Michela Di Giunta

 

  • WhatsApp_Image_2023-05-17_at_192407
  • WhatsApp_Image_2023-05-17_at_192408
  • WhatsApp_Image_2023-05-17_at_192441
  • WhatsApp_Image_2023-05-17_at_192727

Il 9 giugno, con la chiusura dell'anno scolastico, si è concluso il progetto Erasmus, nel quale sono state coinvolte le tirocinanti tedesche, Julie e Melanie. Positiva la ricaduta del progetto su tutti gli alunni coinvolti, a partire dalla scuola dell'infanzia fino alle classi del scuola secondaria di I grado. Auguriamo a Melanie e Julie di custodire con gioia la simpatia, il calore e l'affetto della nostra bella Sicilia.

 

  • IMG-20230609-WA0004
  • IMG-20230609-WA0007
  • IMG-20230609-WA0008
  • IMG-20230609-WA0011
  • IMG-20230609-WA0012
  • IMG-20230609-WA0013
  • IMG-20230609-WA0014
  • IMG-20230609-WA0015

Venerdì 12 maggio alle ore 10.00, nei pressi del cortile dell’Istituto Comprensivo “G.Deledda”, in occasione della Giornata mondiale della Fibromialgia, nell’ambito del progetto nazionale “Piantiamo la salute” è stato messo a dimora un albero, simbolo di rinnovamento, rinascita e benessere, per rinverdire e dare ossigeno agli spazi esterni della scuola.
La manifestazione è stata promossa dall’associazione Comitato Fibromialgici Uniti -CFU – Italia a Odv e Vas, in collaborazione con il Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari dei Carabinieri ed il patrocinio del Comune di Catania con l’obiettivo di favorire e “coltivare” lo sviluppo di comportamenti corretti verso l’ambiente e la salute e focalizzare l’attenzione sulla fibromialgia, malattia ancora poco conosciuta.
Hanno preso parte all’iniziativa, accolta con entusiasmo dalla Dirigente dell’Istituto, prof.ssa Monica Insanguine, rappresentanti dell’Arma dei Carabinieri, il Tenente Colonnello del reparto Biodiversità dei Carabinieri Giuseppe Micalizzi, la referente del CFU di Catania dott.ssa Giulia Grassi e dott.ssa Alessandra Li Destri del Servizio Tutela e Gestione del verde Pubblico del Comune di Catania.
Per gli alunni, il Presidente del Consiglio di istituto, i genitori, i docenti e il personale scolastico presenti, la testimonianza diretta della referente dott.ssa Grassi è stato un coinvolgente momento di riflessione su una sindrome cronica, dolorosa ed invalidante come la fibromialgia, “malattia invisibile” ancora difficilmente diagnosticabile; l’evento si è concluso con la piantumazione di un leccio, simbolo di forza e solidità donato proprio dai Carabinieri e affidato alle cure degli alunni della Deledda, con la speranza che possa crescere rigoglioso e robusto, mantenendosi vivo nel tempo, come lascito e monito per l’intera comunità perché, come recita lo slogan del CFU, “Chi pianta un albero pianta una speranza” (Lucy Larcom).

  • WhatsApp_Image_2023-05-13_at_184121
  • WhatsApp_Image_2023-05-13_at_184121_1
  • WhatsApp_Image_2023-05-13_at_184121_2
  • WhatsApp_Image_2023-05-13_at_184121_3
  • WhatsApp_Image_2023-05-13_at_184121_4
  • WhatsApp_Image_2023-05-13_at_184121_5

In primo piano

 

 

Facciamo pace

04 Apr, 2022

Il 4 aprile 2022 l'Istituto ha dato vita ad una manifestazione dedicata alla Pace.